Porto di Augusta - Augusta's port news
HOME VELA NEWS WORLWIDE PORTS ARCIPELAGHI CHARTERER/NOLEGGIO SICILYMAP /MAPPA SICILIA PORTI MEDITERRANEO
         .............SEGNALAZIONI E COMUNICATI STAMPA POSSONO ESSERE INVIATI ALLA NOSTRA REDAZIONE Fax +39-0931523287 Gli spazi pubblicitari su Harbours.net sono il metodo più efficace per dare maggiori possibilità alla vostra attività! Contattateci via e-mail (harbours@harbours.net) o telefonando al 3385684380..............

A livello internazionale Augusta costituisce un polo di rilevante interesse per lo sviluppo del commercio con l’estero perché approdo potenziale per le linee marittime che potrebbero essere istituite per collegare la Sicilia con la Grecia, la Turchia, i Paesi del Mar Nero, del Nord Africa (Egitto, Libia) e del Medio Oriente (Siria, Giordania, Libano)

Augusta port Coordinates: 37°11.3' N 015°11.6' E, on the east coast of the Italian island of Sicily. The Porto Megarese is a natural harbor with 4.4 nm (8 km) North-South and 2.2 nm (4 km) East-West. East and South boundaries are protected by the Isoletto di Augustas and by three long breakwaters: diga centrale (central levee), diga settentrionele (northern levee) and diga meridionale (southern levee). The primary entrance passes between the northern and central breakwaters. width: 1200 ft (366 m); min depth 42 ft (13 m). It is a spacious and deep harbor which can accomodate ships as large as 250,000 dwt.

Consorzio Opere Marittime Attività Portuali

Condividi
Posizione navi
Prenota hotel
Port facilities
Forniture/Marine supply
Autorità /harbour Authorities
Agenzie Marittime/Port agents
Cantieri navali/Repairs-Goods
Spedizionieri/Customs clearance
Tavola distanze/Distance Table
Meteo/Weather
Commerciale/Commercial Area
Servizi portuali/Port Services
Tabella Ormeggi/Berthing Facilities


PRIMO PIANO

Augusta: Operazione "Port Utility", un arresto
16 feb - Operazione della Guardia di Finanza di Siracusa che dall’alba è impegnata nell’esecuzione di un’ordinanza per il reato di "corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio", nell’ambito di una indagine su un appalto dell’Autorità portuale di Augusta. Le Fiamme Gialle hanno fermato l'ingegnere siracusano Gaetano Miceli, 57 anni, sotto sequestro la sede della società Tecnass Srl di Contrada Targia. Nelle scorse settimane erano trapelate indiscrezioni su varie "visite" delle Fiamme gialle nella sede dell'ente portuale. L'operazione avviene in un momento molto delicato che vede al centro dell'attenzione la vicenda della sede dell'Autorità di sistema mare della Sicilia Orientale.continua

Augusta : pescatori di frodo nella rada Megarese
15 feb - Avevano posizionato una rete da pesca, di circa 100 metri, nei pressi di Torre Avalos, una zona notoriamente vietata alla pesca, all'interno dell'area portuale. La piccola imbarcazione con due persone a bordo è stata individuata da una motovedetta della Guardia Costiera in perlustrazione.continua

Assoporto Augusta : studiamo nuove idee per fare squadra
08 feb - "In un paese dove il governo dell'Amministrazione pubblica è all'insegna dello scandalo quotidiano, il ripristino della legalità deve tornare ad essere la condizione necessaria per ipotizzare ogni qualsivoglia sinergia tra le città di Augusta e Catania". Lo afferma Marina Noè presidente di Assoporto Augusta, l'associazione di imprese che è in prima linea nella polemica tra Augusta e il primo cittadino della città Metropolitana...continua

Fermati due presunti scafisti
6 feb - È previsto in tarda mattinata l'arrivo nel porto commerciale di Augusta della nave Canarias con a bordo 493 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. Si si trovavano tutti a bordo di un barcone in evidente difficoltà a causa delle pessime condizioni del mare. Intanto il personale del gruppo interforze di contrasto all'immigrazione clandestina della Procura di Siracusa, ha individuato due presunti scafisti (uno di un gommone sudanese e uno della barca ghanese) dello sbarco di ieri di 785 migranti da nave Aquarius. I due sono stati sottoposti a fermo per "favoreggiamento all'immigrazione clandestina" , sono stati trasferiti nel carcere di Siracusa. I migranti, secondo le testimonianze raccolte, sarebbero partiti dal porto libico di Sabrata, la notte tra il 2 e il 3 febbraio scorso, pagando ciascuno 2.500 dinari (1.700 euro circa) per il viaggio.

Fronte del porto ad Augusta. Strategie comuni.
02 feb - "No allo scippo della sede dell'Autorità portuale di Augusta". Con questo slogan Assoporto Augusta incontra i capigruppo consiliari del comune di Augusta. In attesa della seduta consiliare congiunta prevista per le ore 20 di questa sera si è svolta stamattina al Comune di Augusta una riunione tra una delegazione di Assoporto Augusta, i capigruppo del consiglio comunale megarese, la presidente del civico consesso Lucia Fichera e il sindaco Maria Concetta Di Pietro.....continua

Sede Autorità, interrogazione alla Camera : Prestigiacomo vs Delrio
1 feb - "La procedura è caratterizzata da evidenti ambiguità da parte di tutti i soggetti interessati, che si smentiscono con dichiarazioni clamorosamente contrastanti". La vicenda del "decreto fantasma", che assegna a Catania la sede dell'autorità di sistema mare Sicilia Orientale, approda in aula. La deputata Stefania Prestigiacomo incalza il ministro Delrio in aula durante l'odierno questio-time. "Lei sta dicendo una menzogna - ha affermato nella sua replica la deputata Prestigiacomo - Il porto di catania anche se città metropolitana non è un porto core mentre Augusta si". continua

Porto di Augusta : fermati quattro presunti scafisti
01 feb - Sono quattro i presunti "scafisti" identificati dagli esperti del Gruppo interforze per il contrasto all'immigrazione della Procura della repubblica di Siracusa coordinati da Carlo Parini. Si tratterebbe di uomini che hanno condotto le due imbarcazioni, un gommone e una barca da pesca, due per ciascun evento, che sono state soccorse nel Canale di Sicilia dalla nave ONG Aquarius che ha raccolto 210 migranti, 180 uomini e 30 donne, di varie nazionalità. Tanti i bambini, 41 minorenni di cui 38 non accompagnati..... continua

Sede autorità portuale. Un coro di critiche al ministro
28 gen - Una fitta rete di critiche bi-partisan ha inchiodato il frettoloso e inopportuno annuncio del primo cittadino di Catania sullo scippo istituzionale della sede della Autorità di sistema mare Sicilia Orientale assegnato a Catania con un atto d'imperio. Imbarazzo da parte degli esponenti del PD provinciale che puntano il dito contro la decisione "per colpa di Crocetta". Critiche da parte di Vinciullo che annuncia "barricate". Anche la prima cittadina Maria Concetta Di Pietro ha definito "poco pulita" la decisione del Governo. La sindaca è stata supportata anche dal vice-presidente della Camera Luigi Di Maio che ieri mattina era di passaggio ad Augusta e che ha etichettato la decisione come "il solito modo di fare politica da parte del PD". continua




E-Mail contact: harbours(@)harbours.net
Web-Design and Services by © 1998/2017 Internet Network Solutions - Italy/UE- All Rights Reserved