Logo

Porto Torres : Concluso collaudo banchina alti fondali

Si chiude iter di riqualificazione avviato a fine 2016. A Porto Torres una banchina lunga 445 metri  di lunghezza, dopo i lavori e il collaudo, riconsegnata all’Autorità di sistema portuale mare del Nord Sardegna.

 

Porto TorresPorto Torres, 30 maggio 2018 – La banchina degli Alti Fondali è finalmente operativa. Con il collaudo tecnico e amministrativo, effettuato nei giorni scorsi, il più grande molo dello scalo civico di Porto Torres potrà riprendere ad ospitare le navi in totale sicurezza. Si chiude positivamente l’iter di riqualificazione, avviato a fine 2016, che ha prodotto il consolidamento della banchina e la sostituzione delle bitte esistenti con altre con  tiraggio da 100 tonnellate. Intervento concluso nell’estate 2017 con il taglio del nastro da parte del Ministro dei Trasporti Graziano Delrio.

Tre milioni di euro, il costo complessivo dei lavori, finanziati con fondi dell’ex Autorità Portuale del Nord Sardegna. Quattrocentoquarantacinque i metri di lunghezza riconsegnati al sistema portuale, 70 metri dei quali saranno resecati (tagliati), già a partire dall’autunno prossimo, per far spazio ad un’altra opera strategica per la portualità, l’antemurale.  Il taglio della banchina sarà accompagnato dai dragaggi dell’intero bacino del porto civico e della parte antistante agli Alti Fondali, per i quali sono stati già stanziati 7 milioni di euro in bilancio. La variante progettuale conferirà al porto maggiore operatività nell’approdo di traghetti e navi da crociera di grandi dimensioni.

Siamo giunti ad una fase cruciale nel rilancio dello scalo di Porto Torres – spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – Restituiamo alla portualità una banchina che avrà un ruolo strategico nel potenziamento dell’offerta infrastrutturale del porto e dell’intero sistema portuale sardo. Contestualmente abbiamo già predisposto e pubblicato una manifestazione di interesse per l’individuazione dell’operatore economico che effettuerà la caratterizzazione dei sedimenti marini propedeutica ai dragaggi, il cui materiale di escavo verrà utilizzato in buona parte per il riempimento dei cassoni dell’Antemurale. Opera, questa, che completerà la radicale riqualificazione dello scalo del nord ovest e sarà trainante per altri importanti interventi che andremo ad attuare nei porti del sistema sardo”. – 

Nell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, istituita ai sensi del Decreto Legislativo  169/2016, che ha disposto il riordino delle esistenti Autorità Portuali a livello nazionale, sono confluite le ex Port Authorities di Cagliari e di Olbia – Golfo Aranci.  Sono sette i porti amministrati : Cagliari, Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres, Oristano, Santa Teresa e Portovesme.  – 2018 © www.harbours.net



Related Post

Redazione92

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi