Logo

Monti : Dimissioni da Assoporti con effetto immediato

La decisione assunta da Pasqualino Monti, attuale presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Occidentale, è irrevocabile

 

 

“La decisione  è frutto di una riflessione sugli obiettivi e la strategia che dovrebbe porsi l’associazione dei porti italiani e sulla totale assenza della stessa Assoporti dal dibattito vero e reale sul futuro della portualità italiana. Purtroppo – afferma Pasqualino Monti che di Assoporti è stato presidente – qualsiasi politica associativa a favore dei porti, e qualsiasi attività consulenziale per il governo e il Parlamento che Assoporti avrebbe dovuto svolgere da protagonista, sono state soppiantate da una visione ‘intimistica’ dell’associazione. Gli ordini del giorno di questi mesi – prosegue Monti – hanno confermato la mia decisione di disertare sia l’assemblea, sia i direttivi di un’Assoporti che ha perso qualsiasi ruolo e che è diventata auto-referente, impegnata nel raggiungimento di equilibri interni non certo funzionali né riconducibili a quella che dovrebbe essere la sua missione associativa”.

Secondo Monti, “Assoporti ha dissipato in questi mesi un patrimonio rappresentato da un ruolo che avrebbe potuto e avrebbe dovuto essere unico anche nel dibattito sugli effetti della riforma portuale, tutta da sperimentare sul campo, e nell’indicazione di correttivi finalizzati, non alla difesa di posizioni personali, bensì al recupero di quell’efficienza e di quella produttività che sono fattori essenziali per i porti e per il rilancio competitivo di tutta l’economia del Paese”.




 

All’Associazione Porti Italiani (Assoporti) aderiscono le Autorità Portuali – Enti pubblici , le Camere di Commercio dove esistono porti , l’Unione Italiana delle Camere di Commercio I.A.A. (Unioncamere). Complessivamente sono rappresentati nell’Associazione circa 40 porti nazionali, tra i quali figurano i maggiori scali marittimi amministrati dalle Autorità Portuali.  Assoporti si propone di “contribuire all’affermazione di una organica e razionale politica portuale nel quadro dell’economia nazionale ed internazionale; di rappresentare ed appoggiare unitariamente i porti associati presso il Parlamento, le pubbliche Autorità in genere, nonché presso gli Organi responsabili dell’Unione Europea; di promuovere nelle adeguate sedi la soluzione delle questioni di ordine generale interessanti gli associati; di rappresentare le Amministrazioni portuali associate nei rapporti con le OO.SS. dei dipendenti delle Amministrazioni stesse e dei lavoratori portuali, nonché nei rapporti con organizzazioni nazionali di categoria o altre organizzazioni internazionali interessate al settore marittimo portuale”. Assoporti è membro fondatore di E.S.P.O. – Organizzazione dei Porti Marittimi Europei.



Redazione92

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi