Logo

Federagenti : pronti a collaborare con ministro Toninelli

Soddisfazione per la volontà espressa dal Ministro Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli di portare avanti il lavoro del suo predecessore.

 

Presidente Federagenti02 giugno 2018 – “Federagenti non può che esprimere soddisfazione e condivisione per le prime dichiarazioni rilasciate dal neo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che sembra aver assunto la guida di uno dei più importanti dicasteri del nuovo governo con la precisa convinzione del ruolo strategico che infrastrutture e trasporti hanno per la competitività del sistema Italia“. Lo afferma Gian Enzo Duci, (immagine a sinistra) presidente di Federagenti, l’associazione che riunisce gli agenti marittimi italiani.

Ministro Infrastrutture e TrsportiIl Senatore Danilo Toninelli (immagine a destra) dal 1 giugno 2018 è il nuovo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo Conte. Nato il 2 agosto 1974 a Soresina in provincia di Cremona.  E’ sposato con la signora  Maruska, dalla quale ha avuto due figli.  E’ stato eletto Senatore alle elezioni del 4 marzo 2018.E’ stato Deputato nella XVII Legislatura.  Laureato in Giurisprudenza nel 1999 all’Università degli Studi di Brescia con 110, prima di avvicinarsi alla politica presta servizio come ufficiale dell’Arma dei Carabinieri a Torino dal 1999 al 2002. Fino al 2013 lavora come ispettore tecnico assicurativo a Bergamo e Brescia. Nel 2009  Toninelli conosce il Movimento 5 Stelle  come attivista. Si candida alle Regionali Lombarde del 2010 per la provincia di Cremona e alle comunali di Crema del 2012. L’anno successivo, il 2013  Toninelli varca la soglia del Parlamento come deputato.  Nominato  vicepresidente della Commissione Affari Costituzionali e membro della Giunta per il Regolamento. In particolare  Toninelli si è occupato di materie costituzionali , di legge elettorale, di Regolamento interno della Camera e di riforme costituzionali.   

 Se il buongiorno si vede dal mattino, – sostiene Duci – il fatto che il ministro  abbia dichiarato l’intenzione di lavorare in continuità con quanto di buono è stato fatto dal suo predecessore e con la piena consapevolezza della grande sfida che è chiamato a raccogliere per lo sviluppo del paese, rappresentano indubbiamente segnali incoraggianti. Il ministro troverà in Federagenti una controparte leale e collaborativa“. – 2018 www.harbours.net



Related Post

Redazione92

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi