Logo

Crociere: nel 2017 ancora un record

L’industria delle crociere ha contribuito all’economia europea nel 2017, grazie a un totale di 47,86 miliardi di euro secondo i dati resi noti da  CLIA nella sua relazione sul contributo economico europeo.

 

 

Prenotazione crociere09 luglio 2018 – La cifra  secondo la Cruise Lines International Association rappresenta un aumento del 16,9% rispetto al dato del 2015. L’industria delle crociere continua a dare un contributo significativo all’economia europea.  – afferma David Dingle, presidente di CLIA Europe e presidente di Carnival UK, – Il suo vantaggio economico positivo è evidente poiché la crociera continua a contribuire in modo significativo all’economia europea attraverso una crescita intelligente e sostenibile. Ciò è dovuto al fatto che più europei scelgono una vacanza in crociera, più passeggeri in crociera navigano in Europa e più navi da crociera costruite nei cantieri europei. Tutto ciò  – conclude Dingle – si traduce in notevoli benefici economici per l’intero continente.

L’anno scorso, le spese dirette generate dall’industria delle crociere hanno raggiunto i 19,70 miliardi di euro, rispetto ai 16,9 miliardi di euro del 2015. In termini di occupazione, tra il 2015 e il 2017 il settore delle crociere ha generato oltre 43.000 nuovi posti di lavoro in tutta Europa, con 403.621 impiegati nelle attività legate alle crociere e alle crociere. I salari e gli altri benefici per i lavoratori europei hanno raggiunto 12,77 miliardi di euro. Mentre l’industria globale delle crociere continua a crescere e ad espandersi in nuove destinazioni, l’Europa rimane un vivace centro per le crociere.  – 2018 © www.harbours.net



Related Post

Redazione92

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi