Logo

Augusta : cambio al vertice Operazione Mare Sicuro

Venerdì 1 giugno è avvenuto l’avvicendamento al comando dell’Operazione Mare Sicuro. La cerimonia  a bordo della fregata Carabiniere, ormeggiata alla banchina dell’area  Commerciale del Porto di Augusta

 

 

Porto di Augusta - cerimonia a bordo della fregata CarabiniereAugusta, 03 giugno 2018 –  La cerimonia è avvenuta alla presenza del Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano.
Dopo oltre due mesi di intensa attività nel Mediterraneo Centrale, – riferisce una nota della marina Militare –  il contrammiraglio Flavio Biaggi, Comandante della Terza Divisione Navale, ha passato il testimone al contrammiraglio Andrea Cottini, Comandante delle Forze da Pattugliamento e Difesa Costiera“.

Molto impegnativo il delicato compito dell’unità navale della marina Militare Italiana. “Nel suo periodo di comando, iniziato il 30 marzo 2018, il contrammiraglio Biaggi ha operato con unità navali, elicotteri e team della Brigata Marina San Marco continuando a garantire sicurezza, presenza e sorveglianza in un’area di mare vasta circa 160 mila km quadrati“.

Ricordiamo che l’operazione  Mare Sicuro,  iniziata il 12 marzo 2015 ,  prevede lo schieramento di un dispositivo aeronavale nel Mediterraneo centrale con il compito di “assicurare la tutela degli interessi nazionali, garantire lo svolgimento delle attività marittime e la protezione delle linee di comunicazione, delle fonti energetiche strategiche per il Paese e la deterrenza e il contrasto nei confronti delle organizzazioni criminali e consentire ai mezzi di soccorso di operare in sicurezza in occasione di interventi Search and Rescue“.

La fregata Carabiniere, attuale unità di bandiera del Comandante tattico dell’Operazione Mare Sicuro, è la quarta delle dieci FREMM italiane costruite nell’ambito del programma italo-francese denominato Fregata Europea Multi Missione (FREMM).  Della stessa classe di nave Alpino che attualmente si trova a New York per la  Campagna in Nord America 2018.  Delle dieci FREMM previste, sei sono in configurazione polivalente (General Purpose – GP) e quattro in configurazione antisommergibile (Anti Submarine Warfare – ASW) come Nave Carabiniere.

Con un equipaggio di 166 tra uomini e donne, 144 metri di lunghezza ed un dislocamento a pieno carico di 6.700 tonnellate, Nave Carabiniere è una fregata polivalente, progettata all’insegna dell’innovazione e della flessibilità, in modo da operare attivamente nella tutela degli interessi nazionali e poter rispondere con successo agli scenari futuri. La nave è stata assegnata alla base di Taranto dallo scorso agosto 2017. – ( Photo Ufficio stampa Marina Militare2018 © www.harbours.net

Nave Carabiniere in navigazione



Related Post

Redazione92

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi