Logo

Al via la regata Palermo – Montecarlo

by / 21 agosto 2018 Vela No Comments

Al via oggi alle 12 la classica regata Palermo – Montecarlo. Sono 57 le imbarcazioni iscritte per un totale di circa 500 velisti impegnati in una regata avvincente che lega la Sicilia al Principato di Monaco.

 

 

Conferenza stampa palermoPalermo, 21 agosto 2018 – Partirà oggi alle  12  la regata Palermo – Montecarlo  organizzata dal club velistico palermitano in collaborazione con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht
Club Costa Smeralda, il supporto del Comune di Palermo, dell’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, e della Fondazione Sicilia. Alla conferenza stampa  il Presidente del Circolo della Vela Sicilia Agostino Randazzo  ha annunciato alla partenza la  presenza di Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco , accompagnato dal Vicepresidente del club monegasco Pierre Casiraghi e dal Segretario Generale & CEO Bernard d’Alessandri.

Siamo particolarmente soddisfatti per il livello tecnico raggiunto e siamo felici e onorati per la presenza di Sua Altezza: è la prima volta che una figura così prestigiosa decide di seguire la partenza della regata così da vicino”, sono le parole del Presidente Randazzo. “Per il Circolo della Vela Sicilia è un orgoglio, è la testimonianza diretta di quanto è cresciuto e che visibilità ha raggiunto l’evento sportivo che ci vede protagonisti insieme allo Yacht Club de Monaco. Auspico che questa edizione ci regali un nuovo record della traversata. Il primato attuale resiste dal 2015, quando Esimit Europa 2 percorse le 500 miglia in poco meno di 48 ore”.

Il  circolo velico siciliano parteciperà con due barche: il First 50’ Freedom con a bordo l’equipaggio Under 25 della Sailing Youth Offshore Academy e lo Swan 45 Aphrodite con a bordo lo skipper Edoardo Bonanno, il veterano dell’altura Gaetano Figlia di Granara, gli ex olimpionici Giuseppe Angilella e Pietro Zucchetti. Per la prima parteciperà un multiscafo di 60 piedi , il trimarano oceanico Ad Maiora di Bruno Cardile.

“La presenza del Principe di Monaco domani alla partenza della gara è la conferma dell’affermazione di questa competizione come di un momento di sempre maggiore rilievo nel panorama internazionale velico”, ha commentato il Sindaco Leoluca Orlando.  Per Adalberto Miani, già Consigliere dello YC de Monaco “la Palermo-Montecarlo è un evento a cui tutti noi teniamo in modo particolare e rappresenta il fiore all’occhiello dello YC de Monaco. È una regata bellissima, entusiasmante, impegnativa e allo stesso tempo molto coinvolgente”.

“Sono doppiamente lieto di essere qui, ospite del Circolo della Vela Sicilia. Lo YCCS collabora da sempre per la buona riuscita della Palermo-Montecarlo che prevede un passaggio a Porto Cervo, ma da quest’anno possiamo annoverare sia il Circolo della Vela Sicilia che lo Yacht Club de Monaco tra i primi 50 firmatari della Charta Smeralda, il codice etico promosso dalla nostra One Ocean Foundation a favore della difesa e sostenibilità di questo mare che tanto ci ha dato e continua a offrirci”, ha spiegato Riccardo Bonadeo, Commodoro dello Yacht Club Costa
Smeralda.

Saranno 57  le imbarcazioni iscritte ufficialmente , tra Maxi, racer-cruiser, prototipi e trimarani oceanici, che una volta lasciato il Marina di Villa Igea, saranno impegnate lungo le circa 500 miglia della rotta che separa il capoluogo siciliano dal Principato di Monaco, Un “gate”  è posto  a  traverso di Porto Cervo. Un percorso avvincente che metterà alla prova barche ed equipaggi – che potranno essere seguiti da terra grazie al sistema di tracciamento satellitare di YB Tracking

Circa 500 i velisti impegnati , molti i nomi noti della vela nazionale – da Gabriele Bruni, ex olimpionico e attuale coach federale dell’equipaggio Tita-Banti, fresco di conquista del titolo Mondiale nel catamarano olimpico Nacra 17, a Gabriele Benussi, Lorenzo Bressani, Alberto Bona, Pierluigi Fornelli, Andrea Ballico, Silvio Arrivabene e Alberto Bolzan. Tanti i velisti stranieri  dai neozelandesi Brad Butterworth e Simon Daubney, pluri-vincitori dell’America’s Cup, al canadese Curtis Blewett, passando per i francesi Jan Dekker e Nicolas Berenger. In palio, oltre ai singoli premi di classe, il Trofeo Challenge Angelo Randazzo, assegnato al vincitore in tempo compensato del gruppo più numeroso tra i due previsti (ORCi e IRC), e il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, al primo scafo sul traguardo in tempo reale.   – 2018 © www.harbours.net



Related Post

Redazione92

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi