Porto di Augusta - Augusta's port news
HOME VELA NEWS ARCIPELAGHI CHARTERER/NOLEGGIO MEDSEA MAP/CARTINA PORTI MEDITERRANEO LINKS ITALY HOTELS

Santa Panagia :Tutto in salvo l'equipaggio della nave Gelso M

10 marzo 2012 - Si č conlcusa l'operazione di soccorso a favore dei 19 membri di equipaggio del mercantile italiano GELSO M. finita sugli scogli di Capo Santa Panagia , nel tratto di costa tra Augusta e Siracusa. L'equipaggio della petroliera č stato tratto in salvo dagli elicotteri della Guardia Costiera (AB412CP e AW139CP decollati dalla Base Aeromobili di Catania). Tutti i marittimi sono stati trasferiti a Siracusa , tutti in buone condizioni di salute. La nave diretta ad Augusta, questa mattina intorno alle ore 9, probabilmente a causa delle pessime condizioni meteorologiche, si č incagliato nei pressi di Santa Panagia. Il MAYDAY č stato raccolto dalla capitaneria di porto di Siracusa e le operazioni coordinate dalla Direzione Marittima di Catania La nave viaggiava vuota di carico non sono segnalate situazioni di inquinamento in mare. Nella zona č stato inviato anche un rimorchiatore d'altura che si trovava in porto nella rada Megarese. Le condizioni meteo-marine in zona, attualmente con vento di oltre 40 nodi ed un mare 6/7 agitato, sono previste in peggioramento. L'operazione si č conclusa con successo nonostante il pericolo rappresentato dalla tempesta che da questa notte sta flagellando la costa ionica della Sicilia. Nonostante i forti venti di grecale e levante, che soffiano sulla zona ,i militari della Guardia Costiera, in possesso della qualifica di "aerosoccorritore", mediante una complessa operazione al verricello,
hanno portato in salvo i marittimi. In zona ha operato anche un elicottero AB212 della Marina Militare decollato dalla Stazione Elicotteri di Catania, mentre non č stato necessario impiegare l'elicottero HH3F dell'Aeronautica Militare di Trapani Birgi, precedentemente allertato. Le operazioni sono state rese particolarmente complesse dalle proibitive condizioni meteomarine (oltre 40 nodi di vento e mare 6/7) che non hanno consentito l'avvicinamento - in sicurezza - dei mezzi navali della Guardia Costiera e del rimorchiatore d'altura dirottato sul posto. Sono in corso accertamenti da parte dei militari della Guardia Costiera per ricostruire la dinamica del sinistro e per avviare - non appena le condizioni meteomarine lo consentiranno - le necessarie attivitā finalizzate alla messa in sicurezza della nave cisterna. Si č trattato di una giornata particolarmente intensa per tutte le capitanerie di porto della Sicilia orientale. La sala operativa dell' 11° centro secondario di soccorso marittimo della Guardia Costiera ha coordinato, intorno alle 7 del mattino, un primo intervento in mare a favore di una barca a vela di nazionalitā tedesca, con 6 persone a bordo, che ha lanciato la richiesta di soccorso per una avaria al radar che non gli consentiva (a causa delle pessime condizioni meteomarine presenti) di continuare la navigazione in sicurezza. Immediato č stato l'intervento da parte di una pattuglia via terra in localitā Aci Trezza e, via mare, da parte della Motovedetta CP853, in servizio di "ricerca e soccorso" della capitaneria di porto di Catania che ha raggiunto l'unitā in prossimitā dell'imboccatura del porto etneo, consentendo alla stessa l'ingresso in sicurezza nello scalo etneo. L'imbarcazione č tuttora all'ormeggio nel porto di Catania e i 6 passeggeri in ottime condizioni di salute. Nel porto di Augusta tutte le navi sono state disormeggiate e posizionate all'ancora in rada.

Guarda il video




E-Mail contact porti_sicilia@harbours.net
HTML and Services by © 1998/2008 Internet Network Solutions - Italy/UE - All Rights Reserved